Musica

mattia

Death In Venice: il desiderio della fine

Death in Venice è il punto d’approdo del percorso musicale del compositore inglese Benjamin Britten. Rappresentata per la prima volta nel 1973, costituisce il testamento artistico e spirituale del suo…
Schermata 2020-10-31 alle 18.39.23

Poulenc il doppio: Concerto per due pianoforti

La musica di Francis Poulenc è percorsa da polarità continue, specchio della personalità del compositore francese, preda di un’autentica sindrome del doppio. Il segno di questa scissione si riconosce nel…
Acquerello articolo Andrea Faraci, novembre 2020

I fratelli Gallagher, due Oasis incompatibili

Gli Oasis danno una forte scossa alla scena musicale inglese negli anni ’90. Dal loro primo album nasce un’onda di fama travolgente, quasi come se il mondo li stesse aspettando.…
Teresa David

Anche Beyoncé beve Lemonade

Lemonade è un concept album sorprendente, forse il migliore della regina del pop. Tra i tanti temi affrontati, spicca quello dell’infedeltà del marito e del percorso di sofferenza della cantante,…
Mattia Sonzogni

Orchestre separate: Gruppen di Karlheinz Stockhausen

Europa, anni ’50. Il trauma della seconda guerra mondiale segna non solo la geopolitica del continente ma anche i linguaggi artistici. L’esigenza di un ritorno all’ordine, coniugata con una rifondazione…
Mattia

Penombre americane: Mavis in Las Vegas

Las Vegas, all’imbrunire. La Strip si riempie rapidamente di luci, un compositore si aggira curioso fra le mille sirene della sfarzosa city of sin alla ricerca di nuove avventure. Las…
Articolo di Teresa David

La meccanica del viaggio di Fast Car

Fin dal suo primo album, Tracy Chapman compose musica folk rock impregnata di un profondo senso sociale. Fast car è uno dei suoi primi singoli in cui la protagonista del…
Articolo di Mattia Sonzogni

Divinazioni sonore: In C di Terry Riley

Musica popolare indiana, free jazz, rock e pop: da queste disparate esperienze musicali scaturisce In C di Terry Riley, che scompiglia tutti i parametri della tradizione e delle avanguardie. Gli…
Articolo di Mattia Sonzogni – marzo 2020

Uccelli di ghiaccio: Cantus Articus

Austero cantore dell’anima nordica, Rautavaara in Cantus Articus (1972) fonde l’ampio spazio orchestrale con il melanconico canto degli uccelli scandinavi, delineando un ipnotico mondo sonoro. Il Finlandese Einojuhani Rautavaara (1928…
01_2020_Mattia Sonzogni

Le metamorfosi musicali del signor B.

Compositore versatile per eccellenza, l’inglese Britten nella sua Young Person’s Guide to the Orchestra (1946) unisce alla tradizionale forma del tema con variazioni la sua innata vocazione pedagogica. Una costante…
01_2020_Eleonora Gioveni

Le metamorfosi di Miles Davis

Il trombettista e band leader Miles Davis – una delle figure più influenti del panorama musicale del ‘900 – ha subito, nel corso degli anni, numerose metamorfosi, caratterizzate da improvvise…
Mattia-Sonzogni_Dicembre-2019

Diventare musica: Become Ocean

Become Ocean di John Luther Adams rappresenta un inno d’amore alla natura: la musica, atto creativo individuale, diventa portatrice di un  urgente messaggio comunitario. Il percorso artistico di John Luther…
17092019-_DSC6684

Il Suono di Dio: The Lamb e The Tyger

A John Tavener è spesso associata l’etichetta “minimalismo sacro”. La sua musica abbraccia la dimensione spirituale mediante purezza e semplicità di ricerca. John Tavener è una figura inusuale all’interno del…
Mattia Sonzogni

Il sospiro dell’uomo: War Requiem

La musica come evento comunitario: è questa la bussola creativa di Benjamin Britten. All’indomani della seconda guerra mondiale il suo War Requiem canta i dolori e le speranze dell’uomo moderno.…
Mattia Sonzogni

Parole Inesauribili: Lux Aeterna di György Ligeti

Dalle sperimentazioni musicali degli anni sessanta emerge una delle composizioni più suggestive dell’ungherese Ligeti: Lux Aeterna, in cui la parola diviene un inestinguibile evento sonoro. La ricerca musicale di György…
Mattia Sonzogni

Tradimento e passione a Catfish Row: Porgy and Bess

George Gershwin è negli anni ’30 il più acclamato songwriter d’America. I suo modello è la musica colta europea. Un’ambizione tormenta il compositore: scrivere un’opera lirica. Incomincia così la storia…
Eleonora Gioveni

We insist! Max Roach e il suo inno alla libertà

Per gli Stati Uniti gli anni ‘60 rappresentano un periodo di profondo mutamento sociale, caratterizzato dalla lotta contro la discriminazione razziale e l’emancipazione del popolo afro-americano. Tra i tanti che…
07_2019 Eleonora Gioveni

L’insostenibile leggerezza nell’essere Chet

Chet Baker, trombettista della west coast, conosciuto anche per la sua inconfondibile voce – leggera, lirica, sensuale, intimista ma non priva di un’energia vibrante manifestata con inusuale semplicità – riusciva…
07_2019 Mattia Sonzogni

Risonanze interiori: Für Alina di Arvo Part

La musica di Arvo Part, uno degli esponenti di spicco dell’avanguardia musicale sovietica, nel 1968 attira le ire della censura. Part entra in un lungo periodo di silenzio, ripensa il…
Mattia Sonzogni

Ritmo e asfalto: Short Ride in a Fast Machine

L’americano John Adams è fra i compositori viventi più eseguiti al mondo. Il suo brano più celebre, Short Ride in a Fast Machine, composto nel 1986 per inaugurare il festival…
Il signor G.

Il Signor G. e le sue riflessioni sulla famiglia

Giorgio Gaber – da molti definito l’illogico utopista, l’instancabile pensatore, l’artista dell’azione, il cantautore italiano dallo smodato desiderio di offrire al suo paese sani dubbi su cui riflettere – ha parlato…
Bernard Herrmann e il paesaggio sonoro in Psycho – immagine

Bernard Herrmann e il paesaggio sonoro in Psycho

Film del 1960, è diventato un cult del genere horror psicologico, che combina le geniali intuizioni del regista Alfred Hitchcock con la minuziosa cura del suono da parte del compositore Bernard…
Mingus per Tre: Self Portrait in Three Colors – musica

Mingus per Tre: Self Portrait in Three Colors

«In altre parole io sono tre», così si confessa il contrabbassista americano Charles Mingus in apertura alla sua autobiografia Peggio di un Bastardo. Un libro spesso inattendibile, povero di musica,…