Arte

marta

Angelo Morbelli e il poema della vecchiaia

Angelo Morbelli è un pittore piemontese che vive a cavallo tra Ottocento e Novecento. Da paesaggista diviene realista, fino ad aderire alla corrente divisionista nel 1890. Nel 1883 decide di…
IMG_0585

Boccioni e l’origine della vita

Umberto Boccioni (1882-1916) racconta, attraverso una serie di opere dal carattere femminile, il pilastro fondamentale della sua vita: sua madre. In svariate opere, tutte ricollegabili al suo periodo romano, Umberto…
Acquerello articolo Andrea Faraci, novembre 2020

La fotografa dei mostri

Diane Arbus (1923-1971) ha rivoluzionato l’approccio alla fotografia dando importanza alla diversità come punto di forza maggiore per un’umanità che ancora non si era scoperta. Diane Arbus, di origini russe,…
Schermata 2020-10-31 alle 18.38.42

Frida Kahlo: un’arte dell’interiorità.

Frida Kahlo è una delle figure più iconiche dell’arte del ‘900. Simbolo della forza e dell’emancipazione femminile contro ogni stereotipo, quest’artista ha la capacità di dipingere senza fronzoli gli eventi della…
Marta Casuccio

Hopper: poeta della solitudine

Edward Hopper è un pittore, esponente del realismo americano, noto per aver riportato su tela in maniera molto efficace il tema della solitudine nell’età moderna. Nonostante ciò, in più di…
6

Impressioni del sole

I fenomeni atmosferici, in primis il sorgere del sole al concludersi della notte, hanno da sempre interessato gli artisti: a partire da Raffaello che nella sua crocifissione Gavari ha raffigurato…
Leila 1

Il Monte Fuji: una bellezza del Giappone rurale

Le Trentasei vedute del Monte Fuji di Hokusai, realizzate tra il 1826 e il 1833 nel periodo ukiyo-e, rappresentano attraverso la quotidianità una delle bellezze del Giappone: il Monte Fuji.…
Anna 1

Il Grande Vetro e la scatola magica

Colui che cerca di svelare i misteri del Grande Vetro (1915-1923) di Duchamp cade in un’enigmatica scatola di colore verde che lo porta in un viaggio oltre il visibile. Qualcosa,…
Marta 1

Monte pellegrino: la montagna sacra

“Andate a Palermo per mare, e vi accorgerete se arrivate in un paese qualsiasi. Le montagne che fanno corona alla città appaiono splendide, come d’agata, e Monte Pellegrino come un…
Anna

Georges de la Tour: la Maddalena, la Fiamma e il Teschio

Le tre versioni della Maddalena penitente di Georges de La Tour (1593-1652) condensano, attraverso efficaci giochi tra luce e ombre a lume di candela, l’inquieta condizione dell’uomo seicentesco, diviso costantemente…
Articolo di Leila Ghoreifi

Leonardo da Vinci: il genio del paradiso meccanico

Oggi, a distanza di un anno dalle celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo Da Vinci, viene ricordata una delle sue opere più straordinarie, la Festa del Paradiso (1490), che…
Articolo di Anna Nicolini

I meccanismi dello sguardo

A metà Ottocento, in una Parigi al centro del nuovo sguardo fotografico, Manet, Degas e Caillebotte aprono un sentiero, all’interno della storia dell’arte, che porta lo spettatore a chiedersi: “qual…
Articolo di Marta Casuccio

La doppia “Buona Ventura” di Caravaggio

Caravaggio, nel suo periodo “chiaro”, dipinge due versioni di un dipinto di genere: La buona ventura, una condanna morale rivolta a chi tenta di conoscere il proprio futuro invece di attendere…
Articolo di Elena Grecchi

La profezia su Narciso

Il veneziano Giulio Carpioni si forma alla scuola del Padovanino, dove studia le opere di Tiziano. Tra il 1670 e il 1675, pochi anni prima della sua morte nel 1678,…
Articolo di Leila Ghoreifi

La magia e la superstizione dei Tarocchi

Carte con immagini simboliche, i Tarocchi custodiscono le energie primordiali dell’esistenza e le riportano all’uomo, attraverso la lettura dei segni e del futuro della persona. La divinazione, ossia l’arte d’indovinare…
leila-ghoreifi-marzo-2020

L’albero della vita di Frida Kahlo

Nel 1936 Frida Kahlo, l’artista messicana che ha trasmesso attraverso i suoi quadri la voce delle sue origini, ha dipinto I miei nonni, i miei genitori e io, un albero…
01_2020_Anna Nicolini

L’enigma delle scimmie a Palazzo Te

Nella maestosa “Sala dei Giganti” (1532-35) a Palazzo Te, che illustra il mito della scalata dell’Olimpo raccontato da Ovidio nelle sue Metamorfosi, Giulio Romano dipinge, nella parte inferiore delle pareti,…
Leila Ghoreifi_Dicembre 2019

Turner e la forza rivoluzionaria della Natura

Nel 1835, William Turner dipinse L’incendio delle Camere dei Lord e dei Comuni avvenuto il 16 ottobre 1834, evidenziando il concetto romantico di “sublime” e realizzando un connubio tra l’incendio…
Marta Casuccio_Dicembre 2019

L’uomo e la vastità

Attraverso l’analisi del dipinto Monaco in riva al mare (1808-1810) dell’artista tedesco Caspar David Friedrich si evidenzia la piccolezza dell’uomo in confronto alla vastità evocata dall’oceano e dalla natura stessa. Il pittore…
Elena Sofia Ricci_Dicembre 2019

Mondrian: il soffio dell’eterno

Inizio ‘900. Piet Mondrian cerca di cogliere l’essenza della natura, svincolandosi dalle infinite apparenze mutevoli. In un percorso attraverso impressionismo, divisionismo e cubismo, l’artista li supera tutti per trovare il…
Elena Sofia Ricci

Gli artisti maledetti del Cinquecento

Nel ‘500 tutte le speranze che avevano sostenuto il Rinascimento si mostrano d’improvviso come illusioni. Frutto di ciò è l’arte tormentata dei manieristi, definiti da Giuliano Briganti i primi artisti…
Leila Ghoreifi

Lo sguardo sensuale dell’anima

Amedeo Modigliani è stato un artista di fama internazionale, e ha saputo cogliere, nei pochi ritratti in cui ha dipinto gli occhi, l’essenza dell’anima della donna rappresentata. Un esempio formidabile…
Elena Sofia Ricci

Scintillio di impulsi nelle reti vegetali

Fino a settembre la Triennale di Milano presenta “Broken Nature: Design Takes on Human Survival”, mostra tematica da cui il nome della XXII Esposizione Internazionale. In essa l’opera di Stefano…
07_2019 Anna Nicolini

L’Ofelia di Millais: raccontano i fiori

John Everett Millais (1829-96), uno dei sette ragazzoni [1] che nel 1848 fondano a Londra la P.R.B. (Confraternita dei Preraffaelliti), di lì a breve dipingerà un quadro destinato a divenire…
07_2019 Elena Sofia Ricci

Uomini con teste bestiali

Alberto Savinio, nato Andrea de Chirico, inizia in giovane età gli studi musicali. Artista eclettico, si avvicinerà poi alla pittura metafisica del fratello Giorgio, cercando di penetrare i soggetti e…
Leila Ghoreifi

La zattera del destino fatale

Nel 1818-1819 fu presentata al Salon parigino l’opera di Théodore Géricault La zattera della Medusa. Quest’opera suscitò grande scalpore perché rappresentava lo scandalo, che si voleva insabbiare, del naufragio della…
Elena Sofia Ricci

La società imbrigliata dai fili di Ghada Amer

Ghada Amer, artista di origini egiziane, combatte una battaglia tutta al femminile e trasforma in armi pro emancipazione della donna e libera sessualità strumenti da sempre ritenuti da donne: ago…
Anna Nicolini

De Chirico: oltre la fisica dei manichini

Giorgio de Chirico (1888, Volo – 1978, Roma), considerato il padre della pittura metafisica, nella sua ricerca degli enigmi nascosti oltre la fisica, sceglie come protagonisti dei suoi quadri i…
Elena Sofia Ricci2

Natura e progresso: strada a senso unico o diramazione?

Asher Durand, pittore collegato alla River Hudson School of Painting americana, nell’Ottocento vedeva una possibile convivenza di natura e progresso, filoni indagati rispettivamente da Peter Rostovsky e Fortunato Depero nei…
Anna Nicolini

Il viaggio immaginario del “Doganiere”

Henri Rousseau nel 1868 viene assunto presso gli uffici del dazio doganale di Parigi e qui, nel tempo libero, dipinge nature lontane e paesaggi onirici. I suoi quadri portano contemporanei…
Elena Sofia Ricci

Rappresentazioni di verosimili sogni

Let me Dream Again di George Albert Smith e le fotografie di Sandy Skoglund offrono, in un circolo vizioso tra sogno e realtà, “cinema” e fotografia, un affresco della società…
Leila Ghoreifi

La visione distorta della realtà

Tra il 1907 e il 1908 Pablo Picasso dipinge Les Demoiselles d’Avignon, racchiudendo nel quadro l’essenza degli studi di anatomia sulla donna fatti nel corso della sua vita. Les Demoiselles…
Anna Nicolini

Gala: l’ossessione di Dalì diventa arte

Nel 1929 Salvador Dalì conosce Gala, Elena Ivanova Diakonova (1894 – 1982), che diventerà la sua compagna e la sua musa per il resto della vita: da quel momento in…
Elena Sofia Ricci

Marina Abramovic: un Cristoforo Colombo partigiano

Marina Abramovic, performance artist nata in Jugoslavia nel 1946, si spinge oltre ogni limite in una ricerca artistica che non accetta di sottostare né al corpo, né alla mente o alla società.…
Leila Ghoreifi

Giustizia mosse il mio alto giudizio

Nel 1838 viene commissionata a Francesco Hayez l’opera L’abboccamento di Jacopo Foscari dall’imperatore Ferdinando I d’Austria. Francesco Hayez è uno degli artisti più ricordati dell’Ottocento italiano per aver rappresentato con…
gennaio arte 2

L’embrione della vita

Negli anni ‘30 Frida Kahlo prende piede nel mondo dell’arte diventando un’artista apprezzata per la sua cruda realtà e per la sua visione che verrà definita surrealista. Tra i suoi…
gennaio arte 1

Marc Chagall: la forza della tradizione.

In una vita segnata da guerre ed esili, la memoria, la tradizione e la consapevolezza delle proprie origini rimangono sempre il centro d’irradiazione e la forza dell’espressione artistica di Marc…
Dalla città incantata alla società globalizzata – immagine articolo

Dalla città incantata alla società globalizzata

Davide Magliacano, con la sua opera Babel – Le città fluttuanti, e Steve Cutts, autore dell’opera La società moderna, sono artisti che rappresentano due volti della società contemporanea: una immaginaria…
novembre arte 1

Dalla venere alla prostituta

Nel 1863, al Salon ufficiale di Parigi, trionfa La nascita di Venere (1863) di Alexandre Cabanel mentre la Colazione sull’erba (1863) di Manet viene rifiutata e definita “opera sconveniente”. La prima tela viene…
novembre arte 2

Double face: l’inganno della bellezza

Tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX nasce una corrente artistica: la Secessione viennese (o Unione degli Artisti Austriaci), caratterizzata da una forte sensualità ed opulenza estetica. Tra…
La temporanea permanenza del capro espiatorio – immagine

La temporanea permanenza del capro espiatorio

Nel 1484 la bolla di papa Innocenzo VIII dà inizio in Germania alla caccia alle streghe. Queste figure scomode, ai margini, si trasformano in oggetto di superstizione, diventando il capro…
Il segreto del gatto nero – immagine

Il segreto del gatto nero

Nel periodo della Belle Époque, Parigi è tappezzata di vari manifesti del Moulin Rouge, teatri d’ombre e cabaret, realizzati da artisti di vario genere. Tra questi spicca Théophile Alexandre Steinlen,…
Arte settembre 2018

Kupka: la rielaborazione del diverso

A cavallo tra XIX e XX secolo František Kupka diventa uno dei primi astrattisti, discostandosi da tutti i movimenti artistici dell’epoca per elaborare una propria poetica. Kupka studia a Praga,…
La macchia della realtà – arte

La macchia della realtà

Nel 1852, nel caffè Michelangelo di Firenze, nasce la tecnica della macchia, frutto di animate discussioni anti-accademiche tra un gruppo di pittori e scultori appena usciti da tali ambienti: i…
Arte luglio 2018

Astratto – ab trahere – prescindere da

Nel 1911 un gruppo di artisti – tra cui Vasilij Kandinskij – fonda il gruppo Der Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro). È l’inizio per Kandinskij di un percorso all’insegna dell’evasione…
Arte luglio 2018

La meraviglia dell’occhio umano

Relatività, eseguito da Escher nel 1953, è l’opera che ispirò il film Labyrinth del 1989. L’artista ricerca qui uno stile in grado di scardinare la prospettiva della nostra realtà. Alla…
Arte giugno 2018

Soli tra le stelle: la notte viva e colorata di van Gogh

All’alba del 19 giugno 1889, nell’ospedale psichiatrico Saint-Paul-de-Mausole (Provenza), il pittore olandese Vincent van Gogh riversa sulla tela una pagina del proprio diario più intimo, dipingendo uno tra i suoi…
Arte maggio 2018

L’essenza del Brutto

L’arte cerca di raffigurare sempre la forma del Bello, che è un “assoluto” e mai il Brutto, che è un “relativo”. Esso rappresenta in primis il trionfo dell’ordine sul disordine.…
Arte maggio 2018

Kirchner: la prostituzione nella bruttura delle forme

Die Brücke: una denuncia senza filtri della società borghese attraverso l’uso di figure spigolose, fredde e impersonali. A cavallo tra Otto e Novecento, nel vivo dell’Espressionismo tedesco, Kirchner indagava con…
Arte aprile 2018

Frida Kahlo: l’elogio fatale a Dorothy Hale

Frida Kahlo è stata un’artista dalla vita molto travagliata e contrassegnata dal dolore. Nel 1939 dipinse un’opera per ricordare e onorare la morte di Dorothy Hale, attrice morta suicida, che…