Città di specchi – rubrica di critica letteraria

WhatsApp-Image-2021-10-20-at-10.18.17

Il tempo delle mele anni ’90 dei giovani finocchi

A inizio anni ’90 Piergiorgio Paterlini sceglie di raccontare storie normali di adolescenti gay normali che vivono in una soffocante provincia italiana e che, come tutti i giovani, vanno a scuola, frequentano i bar, i cinema, e hanno amici con cui passare il proprio “tempo delle mele”. Purtroppo, però, per…
Ionesco La cantatrice calva

L’assurdità della vita da manuale

Ionesco, maestro del teatro dell’assurdo, mette in scena con La Cantatrice calva (1950) i paradossi e le incoerenze di una vita “normale”. I signori Smith si presentano: accomodati nel loro salotto, elencano, vivanda dopo vivanda, ogni portata della cena appena consumata, avendo cura di sottolineare come l’olio adoperato sia di…
WhatsApp-Image-2021-08-19-at-18.58.15

Gli altri libertini di Brooklyn

Tra i quartieri periferici di una New York squallida e proletaria vive un’umanità disperata protagonista di Ultima uscita per Brooklyn (’64) di Hubert Selby Jr. Il romanzo, bandito per anni nel Regno Unito e in Italia con un’accusa di oscenità, torna in libreria con una nuova traduzione. Tra i lettori dell’opera…
articolo-01

Klara e il Sole: ciò che la tecnologia non può riprodurre

Ishiguro (Klara e il Sole, 2021) racconta un presente distopico in cui la scienza risponde alle difficoltà relazionali con l’intelligenza artificiale. Ferme sul divano in pedana, col volto disteso e un sorriso cortese, Klara e Rosa si godono il loro turno nella vetrina del negozio. Questa è una delle posizioni…
WhatsApp-Image-2021-06-19-at-15.07.26

La “Trilogia della villeggiatura”: essere ciò che non si è

Rappresentata per la prima volta nel 1761, la Trilogia della villeggiatura di Carlo Goldoni racconta le vicende di quattro giovani prima, durante e dopo un’estate passata in “villeggiatura”, luogo emblematico della libertà, della passione e della spensieratezza in cui è facile apparire diversi da ciò che si è, ieri come oggi. È…
WhatsApp-Image-2021-05-20-at-08.22.44

“Piangi piangi”: cosa consola lo strazio dell’uomo moderno

Edoardo Sanguineti (Piangi piangi, 1964) intreccia simboli del consumismo con strumenti di guerra in una cantilena per bambini che indaga la risposta al dolore dell’uomo moderno. Giocattoli di plastica blu e bombe a mano, animali in gommapiuma e coltelli a serramanico, assieme a elettrodomestici firmati e azioni societarie: il bambino…
WhatsApp-Image-2021-04-19-at-23.57.48

Je veux m’evader: “La stanza di Giovanni” di James Baldwin

Ambientato nella Parigi degli anni ’50, La stanza di Giovanni (Fandango, 2017) ha come protagonista David, un giovane ragazzo americano in fuga da sé stesso e che approda nella ville lumière con l’intenzione di affrancarsi da una vita che ormai sente troppo stretta, lontana dai propri desideri e dalle proprie inclinazioni. Parigi…
WhatsApp-Image-2021-03-19-at-23.37.27

«Papà era l’uomo nero»: Ammaniti e la crescita oltre le favole

In Io non ho paura (Einaudi, 2001) Niccolò Ammaniti tratta la transizione drammatica e precoce di Michele dal mondo fantastico dell’infanzia alla realtà dell’età adulta. Ad Acque Traverse d’estate il sole batte forte sulla testa e la sete toglie le forze: non c’è poesia nel caldo rovente che brucia la…
WhatsApp-Image-2021-02-19-at-23.02.14

Alice Munro, Robin e l’accettazione degli scherzi del destino

Scherzi del destino è un racconto di Alice Munro contenuto nella raccolta In fuga. Il racconto ben evidenzia quanto il destino possa giocare brutti scherzi, ma l’epilogo della vicenda di Robin, la protagonista, mostra la capacità umana di accettare, nonostante tutto, i cambiamenti della propria vita, siano essi positivi o negativi. Alice…
WhatsApp-Image-2021-01-19-at-20.03.36

L’avversario dentro di sé

Un caso di cronaca nera sconvolge un piccolo paese nel nord della Francia. Un medico rinomato e conosciuto da tutti, Jean-Claude Romand, stermina la propria famiglia: moglie, figli e genitori. Dopo anni e anni di menzogne è giunto il momento di combattere contro l’avversario più grande di tutti, sé stesso.…
WhatsApp-Image-2020-12-19-at-23.06.08

«J’ai vieilli»: il viaggio di Zazie, che dalla provincia arriva a Parigi

La ribelle Zazie, protagonista di uno dei più noti romanzi di Raymond Queneau, ha un solo desiderio: «prendre le métro», ma purtroppo uno sciopero glielo impedisce. La ragazzina che viene dalla provincia “invecchia” in una Parigi fluttuante e priva di punti di riferimento, mostrando come a fine anni ’50 un…
WhatsApp-Image-2020-11-19-at-19.05.47

Andiamo? Sì, andiamo!

La banda Bellini di Marco Philopat (Agenzia X) racconta le contestazioni e le rivoluzioni che hanno caratterizzato la città di Milano tra anni Sessanta e Settanta. Condotte «sul ritmo sincopato dell’underground» le rievocazioni memoriali di Andrea Bellini diventano un romanzo dal quale emerge la rabbia e l’inquieta spavalderia di una generazione. …
Disegno articolo “Semplicemente il Prof. Stoner”

Semplicemente il Prof. Stoner

Pubblicato nel 1965, Stoner di John Williams arriva in Europa solamente nel 2011. L’apparentemente insignificante vita di un Professore universitario diventa un caso editoriale, “the Stoner phenomenon”, tra qualità letteraria e successo di vendita. Stoner (Fazi Editore, 2012) è il terzo romanzo di John Edward Williams (1922-1994). Viene pubblicato nel 1965 ma…
Articolo di Alessandro Crea – Settembre 2020

I «danè fanno i danè» anche a Vigevano

Romanzo pubblicato nel 1962, Il calzolaio di Vigevano di Lucio Mastronardi ritrae il «mondo in piccolo» della bassa Lombardia tra voglia di lavorare e di arricchirsi sempre di più. Tanti soldi, poche librerie.  Le pagine de Il calzolaio di Vigevano appaiono sul primo numero della neonata «il menabò» (1959), rivista letteraria diretta da Elio…
WhatsApp Image 2020-08-19 at 21.37.46

Holden era davvero così incazzato?

Ribelle, anticonformista e desideroso di protrarre all’infinito “l’ora seria”, quella che ben si confà alla presa di consapevolezza della maturità. Romanzo di formazione letto da generazioni, Il giovane Holden (1951) di J. D. Salinger ha ancora qualcosa da dire ai lettori del XXI secolo? È il 1951 quando sugli scaffali delle librerie…
WhatsApp Image 2020-07-19 at 20.09.25

Vogliamo la supplente: i ragazzacci di Scerbanenco

Un’aula di una scuola milanese, una lavagna piena di parolacce e disegni osceni e il cadavere della professoressa Matilde Crescenzaghi, orrendamente massacrata e torturata. Duca Lamberti, personaggio nato dalla penna di Giorgio Scerbanenco, deve confrontarsi con un ambiente morboso e feroce, nel quale il disagio giovanile ed esistenziale ha pervaso…
WhatsApp Image 2020-06-19 at 19.29.14

«Oggi sarò un duro»: un finocchio che doveva essere uno spaccone

Il caso Eddy Bellegueule (Bompiani, 2014) racconta l’infanzia di un ragazzino omosessuale in un piccolo paese al nord della Francia tra razzismo, omofobia e riscatto sociale: la diversità, qui, è solo per i pédé. E quindi beccati questo.  Nella scuola media di Eddy c’è un corridoio che porta alla biblioteca. Non ci va…
WhatsApp Image 2020-05-19 at 23.56.34

Tanto scandalo per un po’ di sangue

Milena Milani è l’autrice del romanzo La ragazza di nome Giulio, che negli anni Sessanta creò così tanto scandalo che l’autrice venne processata. Nella bildung della giovane protagonista del romanzo c’è un episodio che diede scalpore: quello legato alle prime mestruazioni di Giulio, un tabù ieri come oggi.  Maggio 2020. E sì, ancora…
WhatsApp Image 2020-04-19 at 18.09.50

Una pillola rosa contro i ragazzi della periferia

Jonathan Bazzi in Febbre (Fandango, 2019) si racconta e racconta la sua città, Rozzano, il suo sentirsi diverso in una realtà periferica, i suoi abitanti dai quali si sente distante, alieno, migliore. Racconta anche la sua scoperta: l’essere sieropositivo, e decide di parlarne liberamente a tutti: «Meglio tacere? Lo sapranno anche i…
WhatsApp Image 2020-03-19 at 18.23.29

I tempi sempre più stretti dell’industria

Nel 1957 esce Tempi stretti di Ottiero Ottieri, uno dei primi e più efficaci documenti della cosiddetta letteratura industriale. I due protagonisti del romanzo, Emma e Giovanni, vivono una storia d’amore complicata in una realtà lavorativa che obbliga i propri lavoratori a tempi sempre più stretti. Ottiero Ottieri, nato a Roma nel…