Maggio 2019 – Sulla strada

Giordano Coccia

La strada fino al sogno dell’età adulta

Pubblicato a Torino nel 1942, La strada che va in città è l’esordio narrativo di Alessandra Tornimparte, nome dietro il quale, per motivi razziali, si cela Natalia Ginzburg, che con…
Mattia Sonzogni

Ritmo e asfalto: Short Ride in a Fast Machine

L’americano John Adams è fra i compositori viventi più eseguiti al mondo. Il suo brano più celebre, Short Ride in a Fast Machine, composto nel 1986 per inaugurare il festival…
Anna Nicolini

Il viaggio immaginario del “Doganiere”

Henri Rousseau nel 1868 viene assunto presso gli uffici del dazio doganale di Parigi e qui, nel tempo libero, dipinge nature lontane e paesaggi onirici. I suoi quadri portano contemporanei…
Elena Sofia Ricci2

Natura e progresso: strada a senso unico o diramazione?

Asher Durand, pittore collegato alla River Hudson School of Painting americana, nell’Ottocento vedeva una possibile convivenza di natura e progresso, filoni indagati rispettivamente da Peter Rostovsky e Fortunato Depero nei…
Simone Noris

Zoom back camera

La Montaña Sagrada (La Montagna Sacra) è il secondo lungometraggio diretto dal regista cileno Alejandro Jodorowsky dopo El Topo (1970). Il film, nonostante sia stato realizzato quasi totalmente in Messico, viene presentato…
Manuela Spinelli

Sulla strada della ricerca: “Valido per due”

Una storia ambientata nelle strade di molte città. Valido per due di Tibe trasforma un diario di bordo dal sapore di Heineken nel riflesso dei pensieri e degli amori perduti.…